Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Cultural Heritage Network

INFN-CHNet è la rete dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare dedicata allo sviluppo e alle applicazioni delle tecniche fisiche per lo studio e la diagnostica in archeologia e Beni Culturali.

Le competenze dei diversi laboratori che costituiscono il network, diffusi su tutto il territorio nazionale e operanti sempre in stretta sinergia con le locali università, coprono le tecnologie più all’avanguardia nel campo della ricerca a supporto dell’arte, dalle datazioni con 14C e con tecniche basate sulla luminescenza, alle indagini non invasive e non distruttive per studiare la composizione e la struttura delle opere, sia sfruttando radiazioni ionizzanti (raggi X) che non ionizzanti, come l’infrarosso. Alla ricerca è affiancata anche un’intensa attività di alta formazione e di public engagement. INFN-CHNet è presente in molte iniziative nazionali e internazionali, sostenute dai ministeri MIBAC e MIUR, in collaborazione con i principali centri di restauro italiani, con ENEA e CNR, e con il CERN di Ginevra.

A Lubec presenta

All’edizione 2019 di LUBEC, INFN-CHNet partecipa presentando lo stato di avanzamento di uno dei progetti di ricerca di punta: MACHINA, un nuovo acceleratore trasportabile, sviluppato in collaborazione con il CERN, pensato per poter essere utilizzato anche in musei o centri di restauro per studiare i materiali di manufatti e opere d’arte. Saranno inoltre presentate, in un workshop dedicato in collaborazione con ENEA, le attività di alta formazione e di public engagement.

Referente: Mariaelena Fedi

0554572722
Via Sansone 1 50019 Sesto Fiorentino (Fi)