iZiLove Foundation

iZilove Foundation rappresenta l’impegno concreto di Snaitech nei confronti della sostenibilità. La fondazione è un ente autonomo e senza scopo di lucro che persegue esclusivamente finalità di solidarietà nei campi dell’assistenza sociale e della beneficenza, dell’istruzione e della formazione, della promozione della cultura, dell’arte e della ricerca scientifica. L’impegno di Snaitech, attraverso la propria fondazione, è quello di sviluppare iniziative benefiche e solidali attinenti alle attività intraprese in passato, in ottica di un progetto di CSR di lungo respiro. Si tratta di attività volte a stringere partnership con onlus impegnate ad aiutare l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo tramite adozioni a distanza, progetti di sensibilizzazione sui diritti dei bambini e volontariato. Un altro driver fondamentale per la fondazione è quello legato al mondo dello sport, inteso come strumento di aggregazione, di riconoscimento sociale e di crescita, oltre che di puro divertimento.

A Lubec presenta

Al LuBec presenta la collaborazione con il MIP – Politecnico di Milano: Snaitech, grazie alla collaborazione instaurata con il MIP – Politecnico di Milano, conferma anche nel 2020 il suo impegno per il patrimonio culturale italiano. In occasione della seconda edizione del Master Executive MaBIC, iZilove Foundation ha sostenuto il percorso formativo di quattro candidati meritevoli appartenenti a tre enti culturali territorialmente legati alle tre sedi del Gruppo: “Triennale Milano”, “Fondazione MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo” e “Promo PA”, che organizza l’evento culturale Lubec a Lucca. ll Master MaBIC è rivolto a professionisti già inseriti nel settore della cultura e ha l’obiettivo di formare figure di alto profilo nell’ambito dei Beni Culturali, fornendo competenze gestionali e organizzative, in una visione sistemica e di confronto con la realtà internazionale.

Referente: Francesca Palermo - CSR & Internal Communications Specialist

02.896301
Milano - Piazza della Repubblica 32