Scheda espositore LuBeC 2017

MiBACT- Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

LogoMiBACT2013_new.jpg
Ente Pubblico

In virtù della riforma Franceschini, avviata nel 2014, il Ministero dei beni e delle Attività culturali e del Turismo sta vivendo un periodo di grande rilancio. Tale riforma si basa su sei fondamentali linee di azione: piena integrazione tra cultura e turismo; semplificazione dell'amministrazione periferica; ammodernamento della struttura centrale; valorizzazione dei musei italiani; valorizzazione delle arti contemporanee; rilancio delle politiche di innovazione e di formazione e valorizzazione del personale MiBACT. Su tali direttrici si innestano quattro elementi cardine, volti a conferire maggiore snellezza ed efficacia all'azione ministeriale:

- la fusione in un unico organismo - denominato Direzione Generale Archeologia, Belli Arti e Paesaggio - delle precedenti e distinte Direzione Generale Archeologia e Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio, unitamente alla creazione delle Direzioni Educazione e ricerca, Turismo e Musei;

- il conferimento dell'autonomia speciale a 32 istituti - individuati tra i principali musei e parchi archeologici di rilevante interesse nazionale;

- la creazione di 17 Poli museali regionali;

- l'aumento dei presidi (39 Soprintendenze Archeologia, Belle Arti e Paesaggio) distribuiti sul territorio nazionale.

Particolarmente innovativo è il Piano Strategico per il Turismo, che attraverso la tecnologia digitale e la sostenibilità mira a rilanciare la naturale vocazione del nostro Paese ad accogliere viaggiatori da tutto il mondo. Tra gli strumenti adottati per il rilancio vi sono l'introduzione del Tax credit per le ristrutturazioni alberghiere e la digitalizzazzione dell'offerta ricettiva; il bando per affidare la gestione delle vecchie case cantoniere a giovani imprese e cooperative; l'ingresso nella Fondazione Ferrovie dello Stato volta alla valorizzazione delle tratte ferroviarie dismesse con viaggi su treni d'epoca; l'Art Bonus, credito d'imposta al 65% per le donazioni in favore della cultura, una delle agevolazioni fiscali fra le maggiori in Europa, a cui possono ricorrere imprese o singoli cittadini.

Per quanto riguarda il Cinema la nuova legge prevede un incremento delle risorse di oltre il 60% rispetto ai fondi stanziati in passato. Nel campo dello Spettacolo dal vivo, si è dato avvio alla riforma del sistema di finanziamento del teatro e al sostegno straordinario alla lirica, seguito da un aumento delle risorse del Fondo Unico per lo Spettacolo, che verranno destinate principalmente alla prosa, alla musica e alla danza. 

 

Via del Collegio Romano, 27 - Roma
+39 06 6723 2581/2192/2239/2693
N/D
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.beniculturali.it

A LuBeC 2017 presenta

 

La partecipazione del MiBACT a LuBeC offre l'occasione per focalizzare le attenzioni sulle attività più rilevanti in materia di tutela e valorizzazzione del patrimonio culturale, con particolare riguardo ai risultati dell'azione propulsiva impressa dal Ministero in tempi più recenti. Nel corso della manifestazione verranno illustrate le linee strategiche che hanno orientato le decisioni operative del MiBACT unitamente ai principali obiettivi raggiunti nel campo dei musei, del cinema, dello spettacolo, della formazione e della ricerca, del turismo, del patrimonio archivistico, bibliotecario, monumentale e paesaggistico, nonchè in quello delle periferie urbane, del patrimonio archeologico e storico-artistico, riservando particolare spazio al bilancio dei risultati ottenuti dall'Art Bonus. La presente edizione ha una forte connotazione internazionale e si presenterà come "ponte" verso l'Anno Europeo del Patrimonio 2018.

005_Interno_della_Cappella_dei_Principi.jpg

Contatto:

Antonella
Mosca

 


Mappa del sito

Cerca nel sito

LUBEC è un evento di