L’innovazione digitale per la fruizione di piccole e medie realtà culturali.

#digitale #inclusione #publicengagement

Di Luna Meli, Hi.Stories SRL

Hi.Stories è una start up innovativa fondata nel 2017, che offre servizi e consulenza per la valorizzazione e gestione dei beni culturali e del territorio. Fra i servizi offerti: realizzazione app mobile, modellazione e stampa 3D. A Lubec 2020 ha presentato due progetti: nel primo, il digitale è uno strumento per la fruizione e gestione di un piccolo luogo della cultura; nel secondo la manifattura additiva è usata per la realizzazione di percorsi didattici ed accessibili per i musei civici.

Continua la lettura L’innovazione digitale per la fruizione di piccole e medie realtà culturali.

Nuove forme di fruizione: il caso del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

#inclusione #publicengagement #musei

Intervento di Valentino NizzoDirettore Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Buongiorno, oggi abbiamo affrontato diversi temi come la partecipazione, il benessere, il digitale. Se volessimo banalmente ricordare l’etimologia di quest’ultima parola, “digitale” deriva ovviamente dal termine latino per le “dita”, ossia, traslatamene, l’arte di contare con le mani e rappresentare la realtà astraendola.

Continua la lettura Nuove forme di fruizione: il caso del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Entrare in un museo attraverso i social stravolge una ritualità consolidata?

di Fabio Pagano, Direttore del Parco archeologico dei Campi Flegrei, in occasione di LuBeC 2019

Tradizionalmente le sale d’accesso ai musei non svolgono un’esclusiva funzione strutturale, ma rappresentano un transito dal paesaggio urbano a uno spazio altro, caratterizzato normalmente da una dimensione eterotopica. Il valore simbolico della soglia ha innescato nel concetto di hall uno sforzo di ‘sintesi del tutto’: un riassunto e un compendio rapido dell’atmosfera dell’intero museo. Continua la lettura Entrare in un museo attraverso i social stravolge una ritualità consolidata?

“Trasformare le persone in musei”, i Direttori dei Musei a confronto

Fabio Viola: “Il segmento di età 15-24 sembra essere quello, dati Istat alla mano, a maggiore rarefazione nei musei italiani. Parliamo di un pubblico cresciuto o addirittura nato con internet e che presenta profondi distacchi nei comportamenti ed aspettative rispetto alle generazioni dei loro padri e nonni. 
Qual è il vostro approccio di narrazione verso questo complesso, e imprescindibile per il futuro, segmento di pubblico? Come state o pensate di personalizzare il racconto per loro?”
Continua la lettura “Trasformare le persone in musei”, i Direttori dei Musei a confronto

La spettroscopia infrarossa per lo studio dei materiali delle opere d’arte

di Mariangela Cestelli Guidi, INFN- Laboratori Nazionali di Frascati 

La Spettroscopia Infrarossa in Trasformata di Fourier (FT-IR) è una tecnica diagnostica non distruttiva e non invasiva (o microinvasiva) utilizzata per analizzare la composizione molecolare di materiali non metallici. L’FT-IR consente di analizzare la componente organica, non altrimenti rilevabile con altre tecniche diagnostiche.

Continua la lettura La spettroscopia infrarossa per lo studio dei materiali delle opere d’arte

Tomografie a raggi X

di Maria Pia Morigi, Università di Bologna e INFN Sezione di Bologna

La Tomografia Computerizzata con raggi X, più comunemente nota con gli acronimi TAC e CT (Computed Tomography), è una potente tecnica diagnostica non distruttiva, in grado di visualizzare in maniera tridimensionale la struttura interna degli oggetti analizzati. Nata all’inizio degli anni Settanta per applicazioni in campo medico, la tomografia si è poi guadagnata un ruolo di importanza crescente anche in altri ambiti, come il settore industriale e, più recentemente, quello dei Beni Culturali. Continua la lettura Tomografie a raggi X

MusAR App per il Museo Nazionale della Certosa di Calci di Pisa

di Antonia d’Aniello, Polo Museale della Toscana e Stefania Gitto, Centro di Documentazione Musicale della Toscana – Scuola di Musica di Fiesole Fondazione onlus – Regione Toscana

MusAR è la nuova app dedicata ai beni artistici e musicali realizzata dal Centro di Documentazione Musicale della Toscana e Museo Nazionale della Certosa Monumentale di Calci grazie al contributo di Regione Toscana, Ministero per i Beni e le Attività culturali – Polo Museale della Toscana e Scuola di Musica di Fiesole fondazione onlus. Continua la lettura MusAR App per il Museo Nazionale della Certosa di Calci di Pisa

Virtual Heritage: da strumenti per la ricerca alla comunicazione per il grande pubblico

Giovanni Bellavia, Regista VisIT Lab Cineca e Daniele De Luca, 3D Computer Graphics Supervisor-VisIT Lab CINECA

Cineca è un Consorzio Interuniversitario senza scopo di lucro, maggiore centro di calcolo in Italia, uno dei più importanti a livello mondiale. Tramite il VIS.I.T LAB (Visual Information Technology Laboratory), Cineca opera da anni nel settore della visualizzazione scientifica, per i Beni Culturali e per i Big Data Continua la lettura Virtual Heritage: da strumenti per la ricerca alla comunicazione per il grande pubblico

Il sistema integrato su piattaforma cloud per la fruizione digitale e immersiva del patrimonio culturale della città di Matera

Alfonso di Martino, Responsabile Vendita Public Campania e Basilicata – TIM Sales Sud

Il progetto Matera Immersiva vede la TIM affianco all’ufficio Sistemi Culturali e Turistici della Regione Basilicata, con cui abbiamo condiviso lo scopo principale del progetto: la promozione della valorizzazione, fruizione e gestione del patrimonio culturale di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Continua la lettura Il sistema integrato su piattaforma cloud per la fruizione digitale e immersiva del patrimonio culturale della città di Matera

Ambienti digitali per l’educazione all’arte e al patrimonio

di Alessandro Luigini, Facoltà di Scienze della Formazione Libera Università di Bolzano 

Il volume Ambienti digitali per l’educazione all’arte e al patrimonio nasce come sviluppo e approfondimento di un convegno, dal titolo omonimo, organizzato presso la Facoltà di Scienze della Formazione Continua la lettura Ambienti digitali per l’educazione all’arte e al patrimonio